Avventuriamoci in un simpatico viaggio da nord a sud con qualche accenno internazionale e scopriamo quali sono le tradizioni di matrimonio che non smetteranno mai d’esistere.

Vi possiamo assicurare che sarà un altro altricolo che vi farà sorridere, ripensando alle votre nozze oppure fantasticando sulle nozze programmate!

1.Tradizioni di matrimonio: il corredo esposto

L’arredo esposto è una delle tradizioni affievolite nel corso del tempo: la casa della sposa veniva allestita con tutti gli abiti acquistati per il suo corredo, dalla biancheria da tavola alla zona letto.

Così facendo, i parenti più stretti potevano comprendere l’investimento economico fronteggiato dalla famiglia della sposa.

2. Tradizioni di matrimonio: le lettere d’amore

Un’altra traduzione molto romantica è quella in cui, entrambi gli sposi, la sera prima delle nozze, scrivono l’uno per l’altro una lettera colma di frasi d’amore e buoni auspici, da leggere poi insieme il giorno del primo anniversario di nozze.

3. Tradizioni di matrimonio: la lunghezza del velo

Questa è una tipica tradizione del sud Italia, in cui la sposa è solita indossare il velo la cui lunghezza è commisurata agli anni di fidanzamento: per ogni anno, un metro di velo.

4. Tradizioni di matrimonio: il centesimo dentro alla scarpa

Oltre alla nota tradizione di indossare le 5 rose classiche (prestata, regalata, nuova, vecchia, blu), per la sposa c’è un usanza che la invita ad infilare, all’interno delle sue scarpe una monetina da un centesimo, invocando prosperità, benessere e ricchezza alla coppia.

5. Tradizioni di matrimonio: la “vera” stirua delle fedi

Solitamente, le fedi vengono indossate all’anulare in quanto, proprio da quel dito della mano sinistra passa una vena collegata con il cuore, perciò con l’amore. L’acquisto delle fedi spetta solitamente allo sposo o ai testimoni e non deve mai essere fatto in concomitanza con l’anello di fidanzamento.

6. Tradizioni di matrimonio: “il lancio”

Molti rituali del matrimonio si ricollegano al lancio: il riso, le colombe, le farfalle, il bouquet di fiori e perché no, anche la giarrettiera.

Ecco le tradizioni di ciascuno di questi lanci:

  • Il riso: ad oggi viene lanciato in ricordo di un’antica leggenda orientale, grazie alla quale il cereale è diventato vero e proprio simbolo di abbondanza, fertilità e gioia;
  • Le colombe: simbolo dell’unione indistruttibile, proprio per la tipica caratteristica della loro specie, il lancio è un augurio di amore eterno;
  • Le farfalle: l’emblema del colore della purezza e della trasformazione, gli sposi le liberano in segno di trasformazione compiuta nella loro vita;
  • Il bouquet viene lanciato a fine festa ad un gruppo di invitate nubili e, chi lo acchiapperà, vedrà il sogno di sposarsi entro l’anno;
  • La giarrettiera viene sfilata dallo sposo e lanciata ad un gruppo di invitati celibi, con la stessa logica del bouquet.

7. Tradizioni di matrimonio: un albero da piantare

Una tradizione del nord Europa che vede la piantagione di un albero (meglio se pino), a ridosso del giorno di nozze.

I pini, sono simbolo di fortuna, un augurio importante, oltre al messaggio di cura e dedizione.

In Italia, sebbene la tradizione sia poco diffusa, nell’ultimo periodo diverse coppie scelgono le piante come idea per la bomboniera di matrimonio: ecologica, semplice e piena di significati.

8. Tradizioni di matrimonio: la torta

Il taglio della torta rappresenta un gesto di cortesia fatto dagli sposi e rivolto agli invitati. Inoltre, come dice la tradizione anglosassone, è bene che una fetta venga congelata e conservata nel corso del tempo.

9. Tradizioni di matrimonio: i charms nascosti

Da un’antica tradizione vittoriana, si vede nascondere all’interno della torta nuziale, una volta cotta, dei charms dal significato ben preciso, affinché possano essere trovati dagli ospiti i seguenti charms: un anello, come simbolo del matrimonio imminente; un’ancora, come simbolo di avventura; un cuore, come simbolo di una storia d’amore ed una stella, come simbolo di desiderio pronto ad avverarsi.

10. Tradizioni di matrimonio: il viaggio

La tradizione vuole che la luna di miele abbia la durata di un mese intero.

Il nome, infatti, riprende il primo mese di matrimonio insieme alla bevanda solitamente utilizzata per celebrare le nozze, ossia l’idromele.

E tu? quali tradizioni vuoi portare con te nel tuo futuro matrimonio?

Faccelo sapere, intanto, ecco per te uno sconto del 10% sul tuo matrimonio in Villa Cagnoni Boniotti!

LASCIA UN COMMENTO